Guarda da più vicino
No items found.
minimum fax

minimum fax

Esperienze mediali

Annette Hill
Annette Hill
Consigliato per

Prezzo

€ 20,00 

Esperienza. Coinvolgimento. Engagement. I molteplici percorsi tramite cui interagiamo con la televisione, e più in generale con la popular culture, e i tantissimi modi in cui diamo forma e siamo a nostra volta formati dagli ambienti mediali dove ci muoviamo costantemente sono aspetti cruciali, ma relativamente ancora poco studiati. Raccogliendo centinaia di interviste e osservando sia gli addetti ai lavori sia gli spettatori, Annette Hill ha esplorato la complicata relazione che lega produttori e audience. Attraverso una ricca serie di esempi che incrociano generi differenti – dal nordic noir di The Bridge al thriller cospirativo di culto Utopia, dal cooking show Masterchef al format globale Got to Dance – questo libro ricostruisce e spiega le maggiori sfide della televisione contemporanea, dal lato dell’industria come da quello dei consumi: il multi-screening, il recupero on demand di quanto andato in onda, la pirateria, la concorrenza dei contenuti amatoriali, ma anche la visione immersiva o i rituali live condivisi. Si susseguono voci e corpi, suoni e visioni. Ci sono gli spettatori che fanno esperienza delle serie, dei reality e degli altri eventi che la televisione trasmette; ci sono le esperienze di chi crea e produce questi programmi; e ci sono gli spettatori che sempre più diventano attori, partecipanti e produttori. L’indagine risale alla sorgente dell’immaginazione mediale, a quanto creatori e pubblico condividono, alla battaglia che li lega e alla tregua che sempre più spesso li fa collaborare. E così facendo prova a spiegare le ragioni e il fascino duraturo di esperienze che resistono, e si potenziano, nello scenario digitale.

Riguardo al libro
Esperienza. Coinvolgimento. Engagement. I molteplici percorsi tramite cui interagiamo con la televisione, e più in generale con la popular culture, e i tantissimi modi in cui diamo forma e siamo a nostra volta formati dagli ambienti mediali dove ci muoviamo costantemente sono aspetti cruciali, ma relativamente ancora poco studiati. Raccogliendo centinaia di interviste e osservando sia gli addetti ai lavori sia gli spettatori, Annette Hill ha esplorato la complicata relazione che lega produttori e audience. Attraverso una ricca serie di esempi che incrociano generi differenti – dal nordic noir di The Bridge al thriller cospirativo di culto Utopia, dal cooking show Masterchef al format globale Got to Dance – questo libro ricostruisce e spiega le maggiori sfide della televisione contemporanea, dal lato dell’industria come da quello dei consumi: il multi-screening, il recupero on demand di quanto andato in onda, la pirateria, la concorrenza dei contenuti amatoriali, ma anche la visione immersiva o i rituali live condivisi. Si susseguono voci e corpi, suoni e visioni. Ci sono gli spettatori che fanno esperienza delle serie, dei reality e degli altri eventi che la televisione trasmette; ci sono le esperienze di chi crea e produce questi programmi; e ci sono gli spettatori che sempre più diventano attori, partecipanti e produttori. L’indagine risale alla sorgente dell’immaginazione mediale, a quanto creatori e pubblico condividono, alla battaglia che li lega e alla tregua che sempre più spesso li fa collaborare. E così facendo prova a spiegare le ragioni e il fascino duraturo di esperienze che resistono, e si potenziano, nello scenario digitale.
L'autore
Commento della libraria

Altri libri consigliati

533 Il libro dei giorni

Cees Nooteboom
Iperborea
Scopri di più

91° minuto

Giacomo Giubilini
minimum fax
Scopri di più

A cosa serve la matematica?

Ian Stewart
Einaudi
Scopri di più

Iscriviti alla newsletter
per rimanere aggiornato
su tutti gli eventi e
le attività in libreria

📬

Benvenuta nella nostra newsletter!
A presto con i prossimi aggiornamenti
Oh no qualcosa non va 😱
Ricontrolla i campi o riprova più tardi